/ Cronaca

Cronaca | 07 gennaio 2021, 18:02

Controlli dei Nas nelle Rsa del Torinese: "Favorita la diffusione del Covid"

La mancata valutazione del "rischio biologico" avrebbe determinato il contagio di 23 lavoratori su 32 e 37 ospiti su 44

anziano ospite di una rsa

controlli dei Nas nelle Rsa del torinese

Il Nas di Torino ha denunciato due responsabili di una rsa del territorio "per non aver eseguito la valutazione del rischio biologico nella struttura sanitaria, nè l’attività di formazione e addestramento del personale dipendente nonché per l’omessa predisposizione di adeguate procedure organizzative delle attività".

Tali mancanze, da quanto si apprende, avrebbero favorito la diffusione epidemiologica da Covid-19 e, di conseguenza, il contagio di 23 lavoratori su 32 e 37 ospiti su 44.

In una successiva ispezione in un'altra residenza assistenziale di Torino, i carabinieri hanno individuato "significative criticità nelle procedure di contenimento infettivo da Covid-19, mancanza di cartellonistica preventiva e di percorsi sporco/pulito nonché l'assenza della corretta formazione a favore del personale dipendente".

In questo caso, l’attività è stata sospesa in attesa del ripristino dei requisiti minimi.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium