/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 18 ottobre 2020, 08:00

Stupinigi come la Factory: in mostra la pop art di Andy Warhol negli scatti di McDarrah

Dal 24 ottobre al 31 gennaio 2021, acetati e lastre da cui prendevano vita le stampe dell'artista. Riprodotto il mitico divano rosso della Factory e la serie "Silver Clouds"

Stupinigi come la Factory: in mostra la pop art di Andy Warhol negli scatti di McDarrah

Dopo il viaggio per immagini nell'esistenza appassionante e anticonformista di Frida Kahlo, la Palazzina di Caccia di Stupinigi si prepara ad accogliere nuovamente  nei suoi spazi un'icona leggendaria del Novecento. Inaugura il 24 ottobre la mostra "Superpop. Andy Warhol through the lens of Fred W. McDarrah", organizzata da Next Exhibition e Ono Arte con il patrocinio della Città metropolitana di Torino. 

Fino al 31 gennaio 2021, il visitatore potrà rivivere l'atmosfera sui generis della mitica Factory dove il padre della pop art dava sfogo a tutto il suo estro esorbitante. Dopo un primo tuffo nell’atmosfera anni '50-'60, gli scatti in mostra illustreranno il lungo e articolato percorso compiuto da Warhol, da grafico pubblicitario ad artista di successo, ammirando capolavori Marylin Monroe, The Self Portrait, Cow e Campbell’s soup.

Gli acetati e le lastre serigrafiche, da cui prendevano vita le sue stampe, accompagneranno e l’esposizione della collezione di scatti di McDarrah, che ha immortalato l’artista per oltre trent’anni svelandone il lato più intimo e umano, ma mettendone anche in luce le svariate pratiche creative. Warhol viene quindi ritratto all’apice della sua carriera, circondato dalle scatole di Brillo durante l’inaugurazione di una sua mostra personale, o mentre gira una delle sue pellicole sperimentali, o ancora, molti anni più tardi, intento in una delle sue attività preferite: fare telefonate.

Una delle opere più iconiche di Warhol, le “Silver Clouds”, saranno presenti in forma di replica nel percorso espositivo. Un’installazione composta da palloncini che fluttuano a mezz’aria e circondano il visitatore, creata per la prima volta nel 1966 alla Leo Castelli Gallery, dove McDarrah ha documentato il processo di allestimento.

In mostra, anche la copia esatta dello storico divano rosso della Factory, quartier generale di Warhol, che accolse personaggi illustri quali Bob Dylan, Lou Reed e Truman Capote e Mick Jagger. Ogni visitatore potrà così sentirsi una star degli anni Sessanta scattandosi un selfie ricordo, e celebrando una delle massime più celebri di Warhol: “Nel futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti”. 

A chiudere il percorso, gli scatti del fotografo Anton Perich ai visitatori classici della Factory e le testimonianze di Keith Haring a Basquiat, che hanno accolto il lascito del Maestro.

  

La mostra sarà aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 17.30; sabato e domenica dalle 10 alle 18.30.

I biglietti sono acquistabili in prevendita presso il circuito TicketOne (on-line su www.ticketone.it ed in tutti i punti vendita affiliati). 

Il costo di prevendita è di base di 1,50 euro, ma cambia a seconda della modalità di acquisto scelta (ritiro presso il luogo dell’evento o spedizione a casa con corriere). 

Durante i giorni e gli orari di apertura della mostra sarà possibile acquistare i biglietti anche direttamene al botteghino, senza costo di prevendita, presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi, in Piazza Principe Amedeo 7 a Nichelino (TO).

Chi presenterà il biglietto di visita della Palazzina di Caccia di Stupinigi potrà entrare in mostra a prezzo scontato, da 12 a 8 euro. 

 

Info prenotazioni: per ulteriori informazioni è possibile contattare la biglietteria di Next Exhibition srl al numero 380/1028313 o visitare il sito www.warholsuperpop.it

 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium