/ Cronaca

Cronaca | 07 settembre 2020, 18:16

Antenne nel cortile delle scuole a Frossasco: il giudice rinvia la decisione

Oggi si è tenuto un flash mob di fronte al Tribunale di Torino in attesa della pronuncia

Una scena del flash mob di oggi

Una scena del flash mob di oggi

Il giudice ha deciso di prendersi del tempo per analizzare la documentazione presentata dagli avvocati di parte e ha rinviato la decisione sul paolo porta antenne di 25 metri nel cortile della scuola. Da un lato c’è il Comitato popolare Stefano Rodotà e il Comitato Uniti in Valnoce, dall’altro il Comune di Frossasco e il gestore Top-ix.

Il Comitato Rodotà ha preso il caso di Frossasco come caso pilota per affermare il principio di precauzione, cioè stoppare l’installazione di qualsiasi tipo di tecnologia di cui non sia completa la valutazione del rischio. La preoccupazione, in particolar modo, riguarda il tanto discusso 5G.

L’attesa della pronuncia, che poi è slittata, è stata accompagnata da un flash mob musicale e artistico, dal titolo “Interferenze”, che si è tenuto nel primo pomeriggio, nel giardino di fianco al Tribunale di Torino.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium