/ Eventi

Eventi | 04 maggio 2024, 11:55

A Pinerolo l’arte tesse relazioni anche con i pedali

Liceo Artistico Buniva, Cst di Perosa Argentina e Servizio Diurno Pegaso di Vigone inaugurano una mostra dedicata al Tour de France

L’inaugurazione di ieri

L’inaugurazione di ieri

Una mostra inclusiva ispirata al Tour de France porta avanti un progetto nato durante il Covid per tessere arte e relazioni. La mostra ‘Tessendo Arte: un giro in cerchio è stata inaugurata ieri nella Sala Caramba del Teatro Sociale di Pinerolo, a cui si accede da via Trieste. L’esposizione sarà visitabile oggi, sabato 4, dalle 16 alle 19, e domani, domenica 5, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 (ingresso libero).

Gli autori delle opere sono gli studenti del Liceo Artistico Buniva di Pinerolo (classi 1C, 2C, 2D, 2E e 5A), le docenti Luisa Collica e Ester Pairona, e gli ospiti del Centro Socio Terapico di Perosa Argentina (Cst), con le operatrici Manuela Ressent e Debora Charrier, e del Servizio Diurno Pegaso di Vigone, con le operatrici Cristina Ferracini e Nicole Bernardi.

‘Tessendo Arte’ nasce nel 2020, durante il periodo Covid, da un’idea della professoressa del Buniva, ora in pensione, Donatella Beltramone. “I ragazzi non potevano venire a scuola, fare laboratori… e ho chiesto loro di dipingere ciò che si sentivano su teli 30x30 – racconta Beltramone –. Grazie al passaparola, abbiamo raccolto ben 250 opere”. Il progetto si è evoluto, coinvolgendo prima il Cst, con ‘Arte NO-strana – Tessendo Arte…insieme’, e poi Pegaso, aprendo ai loro ospiti i laboratori della scuola.

Il nuovo passo avanti è legato al Tour de France, con la tappa del 2 luglio che partirà da Pinerolo: “Parlare e creare attenzione sull’inclusione non è facile, il Tour ci è sembrato un evento importante per fare un altro passo avanti nel progetto e saremo protagonisti anche della giornata della gara” sottolinea Beltramone.

Intanto il suo scopo, di creare arte e tessere relazioni con l’arte, ha funzionato: “I ragazzi del Liceo Artistico hanno fatto da tutor agli ospiti di Cst e Servizio Diurno Pegaso, ma loro hanno iniziato a tessere con altri enti e scuole relazioni con l’arte”. Alla mostra in Sala Caramba hanno collaborato anche l’ex studente Maria Chiara Pernici con il suo progetto ‘Blu all’infinito’ e Nadia Berta con ‘La bicicletta di Mary’.

Marco Bertello

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium