ELEZIONI REGIONALI
 / Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 21 aprile 2024, 10:49

"Fare una figura da cioccolataio": ecco come è nato a Torino il famoso detto

Tra verità e leggenda, andiamo a scoprire come è nata questa celebre espressione

"Fare una figura da cioccolataio": ecco come è nato il famoso detto

"Fare una figura da cioccolataio": ecco come è nato il famoso detto

Quando si pensa alla città di Torino, è impossibile non fare un riferimento al cioccolato ed alla sua fiorente e "dolcissima" produzione. Fiorente a tal punto che questo prodotto veniva esportato con successo in Francia, Svizzera e Germania, e tale da fruttare ai maestri cioccolatieri fama ed un reddito elevato grazie al quale questi potevano permettersi perfino una carrozza trainata da quattro cavalli. 

Proprio in relazione a questo nacque un modo di dire curioso e bizzarro, ossia "Fare una figura da cioccolataio". 

Ma andiamo con ordine. 

Vi sono diverse teorie che si prefiggono di spiegare il motivo della nascita di questa espressione. Una di queste sostiene che fosse un eufemismo per evitare di dire "figura di m...". Un'altra fa riferimento al fatto che i cioccolatai, dopo aver schiacciato le fave di cacao sulla pietra metate e ancora sporchi in viso e sugli abiti, andavano al bancone a vendere i propri prodotti. In entrambi i casi stava ad indicare un comportamento "poco pulito". 

In realtà, la teoria più accreditata in tal senso fa riferimento proprio agli ingenti profitti di questi professionisti ed al fatto che potessero permettersi, appunto, un mezzo di trasporto così lussuoso. In particolare, vi era un cioccolatiere che si spostava su una carrozza trainata da quattro cavalli, anziché i due tipici delle carrozze borghesi. 

Questo infastidì il duca Carlo Felice di Savoia il quale, risentito da quell'affronto accidentale, convocò il cioccolataio in questione, intimandogli di non ostentare una tale ricchezza perché lui non avrebbe potuto permettersi di fare "na figura da ciculatè", fare una figura da cioccolataio. 

Verità o leggenda? 

Vero è che, da quel momento, gli artigiani del cioccolato preferiscono di gran lunga farsi chiamare maestri cioccolatieri!

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium