/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 settembre 2023, 09:15

Ford Authos e Birago, un patto per il futuro: ì giovani meccanici studieranno i motori elettrici [VIDEO]

L’accordo tra il concessionario ufficiale e l’istituto professionale è stato firmato alla presenza del ministro per l’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin: “C’è una rivoluzione in corso, abbiamo bisogno di nuove professionalità”

Ford Authos e Birago

Ford Authos e Birago, patto per il futuro: ì giovani meccanici studieranno i motori elettrici

Formare sin da oggi i meccanici di domani. E’ questo l’obiettivo della patto stipulato ieri mattina tra Ford Authos e l’istituto professionale Dalmazio Birago. Un accordo che guarda al futuro e che permetterà di valorizzare i giovani di oggi, formandoli su quella che è considerata la vera e propria sfida nel mondo dell’automotive: il motore elettrico.

Gli studenti recepiranno informazioni specifiche, andando così a soddisfare la richiesta di competenze in un settore in rapida evoluzione. E non solo: una volta finita la formazione potranno accedere alla Youth Academy di Ford. Un accordo dal doppio vantaggio, quindi.

Vedere aziende come Ford che aiutano, in un interesse aziendale e collettivo, le nostre scuole e gli istituti di formazione a modernizzarsi e a prepararsi a un futuro completamente nuovo è molto positivo: c’è una rivoluzione in corso che vedrà nuovi modelli di motore, sia elettrico che endotermico, sul mercato. Abbiamo bisogno di nuove professionalità, ecco perché ho invitato i ragazzi a voler scoprire il futuro” è il commento di Gilberto Pichetto Fratin, ministro per l’Ambiente.

Al suo fianco, nel firmare l’accordo, Francesco Di Ciommo, presidente di Ford Authos: “Oggi abbiamo ufficializzato un accordo nato da un’idea, dalla volontà di far si che un istituto professionale desse la possibilità ai ragazzi di avere una formazione specifica nel loro settore. Riuscendo così ad entrare nel mondo del lavoro”.

“La maggior parte dei ragazzi diplomati qui trova lavoro, parliamo del 98%” ha affermato con orgoglio Di Ciommo.

Il valore dell’accordo è stato poi ribadito da Marco Alù Saffi, direttore relazioni esterne Ford Italia: “La Ford Youth Academy è un progetto volto a qualificare i ragazzi degli istituti tecnici per le esigenze dell’immediato futuro di questo settore, un settore che vive un profondo cambiamento. Veloce e radicale”.

“Oggi - ha raccontato Alù Saffi - le professionalità che servono a gestire i motori termici non sono sufficienti a gestire il mondo dell’auto elettrica: servono ragazzi nuovi, istruzione nuova e questo è il motivo per il quale abbiamo deciso di affiancare l’istituto Birago con corsi di formazione specifici sui motori elettrici, preparando i giovani e offrendo loro possibilità di lavoro”.

Consapevole dell’importanza della collaborazione tra pubblico (l’istituto professionale Birago) e privato (Ford Authos), l’assessore alle Attività Produttive Regione Piemonte Andrea Tronzano: “E’ un bene che una scuola sia stata cosi lungimirante pensando che un accordo con un privato potesse aiutare gli studenti a essere formati”.

“Tutti gli istituti sono allo stesso livello, non tutti hanno l’attitudine di fare i medici o i matematici: c’è chi può esprimere il proprio talento studiando in scuole professionali. Abbiamo bisogno di meccanici, falegnami, fabbri. Abbiamo bisogno di un esercito per far lavorare le nostre aziende piemontesi” ha concluso Tronzano.

informazione pubblicitaria

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium