/ Politica

Politica | 25 luglio 2022, 12:43

Cinque giorni di dibattiti, riflessioni e musica per la festa di Sinistra Italiana Pinerolo-Val Pellice

Si parte il 27 luglio. Gli eventi si terranno alla Casa Unionista di Torre Pellice

La Casa Unionista

La Casa Unionista

Cinque giornate per riavvicinare la cittadinanza alla partecipazione politica: torna dopo due anni la festa di Sinistra Italiana, organizzata dal circolo pinerolese alla Casa Unionista di Torre Pellice, in via Beckwith 5.

Il titolo dato all’edizione di quest’anno è ‘Partecipare per Cambiare’: “Il nostro obiettivo è di ristabilire il contatto diretto tra la popolazione e la politica – spiega Piero Rostagno, di Sinistra Italiana Pinerolo-Val Pellice –. L’allontanamento è osservabile nel forte astensionismo e nella perdita di carattere politico delle liste comunali del territorio: riteniamo importante recuperare la partecipazione politica di tutti i cittadini soprattutto in forma di proposta attiva, con dibattiti e scambi di opinioni su importanti temi d’attualità”.

Data l’impossibilità di organizzare nel tradizionale spazio di piazza Muston, la festa di Sinistra Italiana si sposta per la prima volta in un luogo non pubblico: la Casa Unionista di Torre Pellice, utilizzata dalla Chiesa valdese per attività di culto, culturali e ricreative, concessa agli organizzatori per i cinque giorni della manifestazione.

Ogni giornata si apre alle 17 con conferenze e dibattiti alla presenza di numerosi ospiti del territorio. L’incontro d’apertura, mercoledì 27 luglio, verterà sugli attacchi al principio di autodeterminazione femminile in tutto il mondo, dove interverranno, coordinati da Marilena Cassano di SI Pinerolo-Val Pellice, Carla Quaglino dell’associazione +194, la pastora valdese Erika Tomassone, Silvio Vitale dell’associazione Luca Coscioni, il Consigliere Regionale per Liberi Uguali Verdi Marco Grimaldi e la Consigliera del Comune di Torino per Sinistra Ecologista Alice Ravinale.

Il pomeriggio di giovedì 28 sarà invece gestito dagli attivisti dell’Unione Giovani di Sinistra, che presenteranno la discussione su ambiente, giovani e partecipazione nel dibattito pubblico, coordinati da Alessandro Vergnano di SI Pinerolo-Val Pellice. Venerdì 29 si dialogherà sul tema ‘Antifascismo ora e sempre – come vivere oggi l’antifascismo’ insieme a Renzo Tibaldo, presidente del Comitato Valpellice per la difesa dei Valori della Resistenza e della Costituzione Repubblicana, al partigiano e presidente dell’Anpi Torre Pellice Giulio Giordano, al presidente dell’Anpi Perosa Argentina Silvano Bertalot e a Martino Laurenti, docente del Liceo Valdese di Torre Pellice, coordinati da Sergio Pasetto di SI Pinerolo-Val Pellice.

Sabato 30 luglio amministratori dei comuni valligiani, tecnici del settore idrico e del progetto ‘Legno Energia Nord Ovest’, e il presidente regionale dell’Unione Nazionale Comuni e Comunità Enti Montani Roberto Colombero dialogheranno sulla crisi idrica, sulla salute dei torrenti, sulla valorizzazione delle risorse e sui modi in cui le amministrazioni comunali possono collaborare per gestire i problemi idrici della Valle – coordina Piero Rostagno di SI Pinerolo-Val Pellice. La festa si chiuderà domenica 31 luglio con delle ‘riflessioni in pillole’ sui diritti negati: interverranno Jacopo Rosatelli sul tema della comunità LGBTQ+, Silvia Lorenzino di Svolta Donna sul diritto delle donne di dire ‘no’, Donatella Rostagno sul tema dei rifugiati, e rappresentanti di enti e associazioni territoriali sulle nuove povertà – coordinerà Giorgio Canal di SI Pinerolo-Val Pellice.

Oltre ai dibattiti saranno presenti banchetti informativi e di raccolta fondi di associazioni del territorio, tra cui l’Associazione Culturale Leonardo Sciascia, il Coordinamento Donne Valpellice – che raccoglierà firme per la petizione ‘Stand Up with Afghan Women’ –, l’Anpi e il comitato Pinerolese per il Kurdistan. Ogni sera sarà inoltre possibile cenare con carne e verdure alla griglia a partire dalle 19,30; è possibile prenotare al 335 7181435. Dalle 21 inizieranno invece i concerti: nelle serate di apertura e chiusura si ascolterà musica occitana con i ‘Sensa Nom’, giovedì suoneranno i ‘Pandemia Bluesss’, venerdì ‘Jvan Live Music’ e sabato la cover band dei Litfiba ‘Mondi Sommersi’.

Rosa Mosso

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium