/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 14 ottobre 2019, 11:05

La lotta al Caseficio “Pezzana” diventa un simbolo: lavoratori chiamati in assemblea a Pinerolo

L’incontro di giovedì 17 è promosso dal sindacato SI Cobas e ha incassato il sostegno di Rosso Pinerolese

La lotta al Caseficio “Pezzana” diventa un simbolo: lavoratori chiamati in assemblea a Pinerolo

«La nostra lotta deve essere vinta, perché è anche la lotta di tutti i lavoratori». Il sindacato SI Cobas lancia un invito, dopo il presidio al Caseificio “Pezzana” di Frossasco della scorsa settimana, e organizza un’assemblea pubblica per giovedì 17 ottobre, alle 20,30, al centro sociale di via Lequio 36 a Pinerolo. Il caso Pezzana, per i SI Cobas, «rompe il silenzio sulle condizioni di sfruttamento e di impoverimento dei lavoratori».

«Pezzana demandando formalmente ad altre aziende la produzione, sta svolgendo una vera e propria attività di intermediazione di manodopera, per cui è ora che lasci cadere il velo dell’ambiguità e assuma direttamente noi lavoratori che da anni siamo praticamente al suo servizio – incalzano i SI Cobas –. Così come è ora che tutte quelle aziende che affidano le proprie attività a finte cooperative o a finte aziende appaltatrici, assumano i lavoratori direttamente».

L’iniziativa di giovedì è sostenuta anche dal gruppo politico Rosso Pinerolese, che commenta: «La lotta dei lavoratori del Caseificio Pezzana di Frossasco, organizzata dal sindacato SI Cobas, ha un enorme merito: fa emergere la situazione di centinaia di lavoratori del Pinerolese che, come quelle donne e quegli uomini, sono costretti a lavorare in condizioni precarie, mal pagati, senza diritti, senza dignità». Per ulteriori informazioni: sicobastorino@gmail.com e 331 5996477.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium