/ Cronaca

Cronaca | 23 novembre 2022, 14:20

Nichelino dice addio a Luciano Verzola, a lungo segretario cittadino dei Comunisti Italiani

Lo piange il figlio Fiodor, assessore al Commercio e al Lavoro: "Non riesco ancora a comprendere il significato di quanto è accaduto"

luciano verzola

Nichelino dice addio a Luciano Verzola, ex segretario cittadino dei Comunisti Italiani

Nichelino piange Luciano Verzola, una vita spesa nella politica (e non solo). Ex segretario cittadino del Partito Comunista, poi di Rifondazione, dei Comunisti Italiani e infine del nuovo PCI, è stato a lungo funzionario comunale che seguiva il servizio mensa. Aveva appena compiuto 76 anni, fatale una malattia che se lo è portato via in pochi mesi.

Il ricordo del figlio Fiodor

Un uomo la cui passione per la politica e per i giovani era nota a tutti. Lo piangono amici e parenti, in primis il figlio Fiodor, oggi assessore al Commercio e al Lavoro di Nichelino, che da lui ha ereditato la passione per l'impegno civico. "Oggi la Mia Montagna più grande, il mio punto di riferimento più grande, la Montagna che non sono mai riuscito a scalare nella vita, non c’è più. Il Mio Papà non c’è più e solo a scriverlo non riesco a comprendere il significato di queste parole, nè credo che mai le comprenderò", ha scritto sui social Fiodor Verzola.

"La persona con cui più mi sono scontrato nella vita e che allo stesso tempo ho più ammirato. Una vita all’insegna della lotta, Battagliero dal lucido pensiero, sempre coerente con la forza delle sue idee, tramite le quali si è impegnato con onore per condurre le battaglie in cui credeva, fedele alla linea, anche quando non c’era. E che battaglie Papà!", ha ricordato il figlio.

Fatale un male improvviso

Luciano Verzola se ne è andato per un male improvviso, bieco e codardo, che non gli ha lasciato il tempo di reagire, prendendolo alla sprovvista, "perché se l’avesse affrontato ad armi pari sono certo che l’epilogo sarebbe stato differente", ha aggiunto Fiodor. "Dico sempre che la vita non la comprendiamo nel suo divenire e nemmeno nel suo terminare, ma che ci lascia sempre un’insegnamento molto importante e il Mio Papà mi lascia un patrimonio inestimabile di insegnamenti e valori che cercherò di onorare nel migliore dei modi. Lo spero tanto a dir la verità".

"Ora mi immagino questo momento come il finale di Big Fish, dove il Papà del protagonista, alla fine del suo viaggio terreno, si trasforma in un gigantesco pesce gatto inafferrabile. Ecco, lo immagino così: felice, inarrestabile e inacciuffabile mentre nuota nel suo fiume nel Veneto", ha concluso il figlio Fiodor. "Buon Viaggio Papà, adesso riposati".

La commemorazione di Luciano Verzola è in programma sabato 26 novembre, alle ore 10, presso il salone del centro sociale Nicola Grosa, in via Galimberti 3. "Per ricordare #Luciano, non fiori ma opere di bene: abbiamo deciso di raccogliere fondi per la Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus", ha sottolineato Fiodor.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium