/ Attualità

Attualità | 12 gennaio 2022, 11:23

La naturalizzazione della cava costa meno del previsto: Luserna San Giovanni restituisce i soldi all’assicurazione

Il Comune aveva chiesto 149.594 euro per recuperare l’area dopo il fallimento, nel 2018, della ditta autorizzata ad estrarre

La strada per le cave del vallone del Mugniva a Luserna San Giovanni

La strada per le cave del vallone del Mugniva

Il Comune di Luserna San Giovanni ha risparmiato circa 40.000 euro sulle opere di recupero ambientale della cava in località Sea, nel vallone di Mugniva. Dopo il fallimento, nel 2018, della ditta autorizzata ad estrarre pietra ornamentale, l’ente si era fatto carico della rinaturalizzazione dell’area con i soldi della polizza assicurativa. “Le opere di rinverdimento e ripristino sono costate meno del previsto per questo restituiamo all’assicurazione il denaro risparmiato” annuncia il sindaco Duilio Canale.

A fine 2019, infatti, il Comune aveva chiesto all’assicurazione 149.594 euro, ma la gara per l’affidamento dei lavori – assegnati nel 2020 alla ditta Salusso di Bagnolo Piemonte – aveva prodotto un ribasso d’asta del 30%. Da qui il risparmio per l’ente.

“Quella della Sea era una delle nostre cave minori, in sofferenza da qualche anno – aggiunge Canale –. Sul territorio ne abbiamo circa 5, nessuna al momento in crisi, e rendono circa 300.000 euro di oneri e diritti di escavazione ogni anno”.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium