/ Salute

Salute | 25 settembre 2021, 14:46

Posto di lavoro a rischio per 8 oss della rsa Canonico Ribero di Vigone

La chiusura imminente della Castelli Fasolo comporta un domino di personale con effetti sui dipendenti della cooperativa Gmr

La Canonico Ribero di Vigone

La Canonico Ribero

A rischiare il posto sono in 8 e mercoledì ci sarà un incontro per vedere se è possibile ricollocare gli oss in esubero alla rsa Canonico Ribero di Vigone.
La problematica è figlia della decisione del Centro servizi, di chiudere l’altra casa di riposo, la Castelli Fasolo, entro fine anno. Il personale, che è a libro paga dell’ex Ipab di Vigone, verrà spostato nella Canonico Ribero a scapito degli operatori della cooperativa Gmr di Mondovì.

“Gli oss in servizio sono 18 e 8 di questi sono di troppo – spiega il sindacalista Michael Pellegrino della Fp Cgil –. Mercoledì 29 si terrà un incontro con Centro servizi, Comune, cooperativa e chi gestisce le rsa Villa dei tigli a Cavour e San Vincenzo De’ Paoli a Virle Piemonte, perché queste due strutture sembrano interessate ad assorbire parte del personale”.

Pellegrino spiega anche come si lavorerà su più fronti: avvicinamento alla pensione con incentivi e abbandono volontario del posto di lavoro per un altro impiego, oltreché ricollocazione in altre strutture come a Virle e Cavour.

 

“Inoltre la Gmr ha proposto due posti a Mondovì – sottolinea –. Per molti lavoratori è scomodo, ma qualcuno di interessato c’è”. Molto dipenderà dall’incontro di mercoledì, anche perché il sindacato mette un paletto ineludibile: “Chi verrà ricollocato in altre strutture dovrà avere un contratto a tempo indeterminato, come oggi, e conservare le stesse condizioni attuali”.

 

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium