/ Cronaca

Cronaca | 23 aprile 2021, 09:04

Piossasco, in soffitta i Nas scoprono un laboratorio clandestino che produce farmaci dopanti

Denunciato un uomo di 30 anni: l'indagine è partita da una ricetta falsa presentata in una farmacia

Nas

Nella soffitta dell'uomo denunciato c'era un laboratorio clandestino

Tutto è iniziato con una ricetta falsificata, che però non ha ingannato un farmacista. Da lì sono scattate le indagini dei Nas che hanno portato alla scoperta, a Piossasco, di un laboratorio clandestino all'interno del quale si producevano sostanze e farmaci dopanti.

A finire nei guai un 30enne ritenuto il responsabile dell'attività. Dalla perquisizione del suo alloggio, in particolare dalla soffitta, sono emersi elementi come flaconcini e compresse che poi venivano venduti agli atleti. Ma non mancavano anche i timbri intestati a falsi medici, per poter fabbricare ricette necessarie all'acquisto di determinati farmaci e ingredienti.

Sotto sequestro quasi 4000 flaconcini, alcuni vuoti e altri già riempiti. In alcuni casi c'erano anche marchi fasulli di importanti case farmaceutiche. Nella soffitta sono stati sequestrati anche alcuni fuochi d'artificio artigianali e un detonatore.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium