/ Attualità

Attualità | 16 aprile 2021, 12:20

Unione Via Lattea: “Quattro progetti per cambiare e rilanciare il territorio”

Beria e Merlo presentano le proposte per il Recovery Plan

I trampolini olimpici di Pragelato

I trampolini olimpici di Pragelato

Maurizio Beria, presidente dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, e Giorgio Merlo, assessore alla Comunicazione Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, presentano i progetti candidabili al Recovery Plan, presentati in Regione: “Quattro progetti che possono cambiare e rilanciare l’intero territorio della Via Lattea. Quattro direttrici di sviluppo che, attraverso l’opportunità delle risorse stanziate dal Recovery Plan, sono state tradotte in schede progettuali specifiche elaborate dai Sindaci della Via Lattea e curate attraverso l’apporto tecnico del Segretario dell’Unione Montana Diego Joannas e il suo team di funzionari. Innanzitutto la riqualificazione dei siti olimpici e delle rispettive aree adiacenti. Si parla, nello specifico, del sito del trampolino di Pragelato e di quello del bob di Cesana Torinese, dove si pensa ad una riconversione in una nuova struttura di ski-dome. In secondo luogo il vasto capitolo delle infrastrutture stradali del territorio. Tra cui spiccano il sottopasso di Sestriere e la variante di San Marco che garantisce l’accesso alla località di Sauze D’Oulx. Inoltre il settore, importante e qualificante per l’intera Via Lattea, delle cosiddette ‘strade bianche’, della sentieristica e della valorizzazione dei borghi antichi. Un settore, questo, decisivo per la stessa vocazione turistica e naturalistica di quest’area territoriale e che permetterebbe di recuperare anche un aspetto specifico ed originale presente in tutti i comuni di questa Unione Montana. In ultimo, ma non per ordine di importanza, gli interventi in materia di dissesto idrogeologico e di valorizzazione delle risorse forestali. Un progetto, questo, che è stato elaborato unitariamente in un’unica scheda con le 5 Unioni Montane: Val Chisone, Sangone, Val Susa, Alta Val Susa e Via Lattea. Insomma, un pacchetto progettuale che punta ad ottenere risorse europee attraverso una visione di insieme di un territorio e con un progetto di sviluppo dell’Unione Montana Via Lattea. Battendo, alla radice, ogni forma di rivendicazione campanilistica e localistica che, come ovvio, non sono compatibili con le linee guida del Recovery Plan”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium