/ Attualità

Attualità | 04 gennaio 2021, 19:47

Un 2021 regale per Stupinigi, Cirio: "Sarà la nuova Venaria del Piemonte" [VIDEO]

Pronto un investimento di 25 milioni di euro dal FESR, per rilanciare tutto il territorio all'insegna del turismo, della cultura e delle attività all'aria aperta. Sarno (PD): "La cifra promessa era il doppio"

palazzina di caccia di stupinigi

La Palazzina di Caccia di Stupinigi

"Stupinigi sarà una nuova Venaria". L'ha detto con orgoglio il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio a margine della conferenza di inizio anno con tutta la giunta, annunciando un piano di riqualificazione della residenza sabauda e del parco circostante come nuovo polo turistico locale. 

"E' un progetto - ha spiegato - cui stiamo lavorando assieme alla Fondazione dell’Ordine Mauriziano, al Parco Naturale e ai sindaci del territorio. Abbiamo individuato una spesa di circa 25 milione di euro provenienti dall'asse cultura del FESR - Fondo europeo di sviluppo regionale, che ci permetterà di realizzare a Nichelino un nuovo attrattore di turismo esperienziale, tra arte cultura, agricoltura, tempo libero, cucina e sport all’aria. Un'occasione per mettere in rete le nostre strutture, esattamente come i castelli della Loira in Francia, cui non abbiamo nulla da invidiare".

"Un piano che si snoderà lungo tutto il 2021 e che ha tutte le caratteristiche per fungere da "nuovo motore vincente per attrarre maggiormente i turisti sul territorio", ha concluso il governatore.

Ma, dall'opposizione, c'è chi ancora non canta vittoria. "Ogni sforzo che si mette in campo per dare alla Palazzina di Caccia di Stupinigi il lustro che merita non può che essere ben accetto", commenta infatti il consigliere regionale Diego Sarno (PD), ex assessore nichelinese. "Sorgono però diverse perplessità. A inizio mandato il presidente aveva promesso , dopo un incontro anche da me promosso con il Protocollo di Stupingi attivo da diversi anni, un investimento almeno del doppio rispetto a quello promesso oggi. In più, e cosa più importante, questi 25 milioni sono aggiuntivi o contengono i 10 milioni che la Regione ha chiesto al Governo di impegnare del Next Generation EU? Il dubbio che viene è che il presidente stia facendo il gioco delle tre carte e i danneggiati siano, come sempre, i cittadini".

I fondi per la riqualificazione dei poderi antestanti la Palazzina, per la valorizzazione della parte pedonale a seguito della variante di Borgaretto - che dovrebbe scaricare il traffico viario -, e per garantire un'offerta culturale paragonabile a quella di Venaria, secondo Sarno, "non sono assolutamente sufficienti". 

"Per reperire le risorse necessarie - aggiunge - si dovrà investire anche su partnerariati pubblico/privati che solo una governance pubblica qualificata può garantire".

La proposta dell'esponente dem è quindi di seguire l'intuizione della giunta Chiamparino, che all'epoca avviò il progetto "Valore Stupingi", poi evolutosi in "Master Plan", diretto dal protocollo dei comuni Nichelino, Vinovo, Candiolo, None, Orbassano e Beinasco, con la partecipazione della Regione Piemonte, dell'ente parco e della Fondazione Ordine Mauriziano.

"Solo così - conclude Sarno - possiamo garantire che Stupinigi diventi un polo culturale, turistico e commerciale all'altezza del valore storico che tutti gli riconosciamo, partendo, ad esempio da eventi già consolidati quali la Festa di Ottobre, lo Stupinigi Sonic Park e molti altri promossi direttamente dai territori". 

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium