/ Attualità

Attualità | 28 dicembre 2020, 11:43

I musei civici di Pinerolo parleranno romano per cinque anni

La gestione è stata affidata in via provvisoria alla società Munus e, a meno di ricorsi, nella seconda metà di gennaio ci sarà il cambio con il Consorzio Vittone

Palazzo Vittone Pinerolo (foto di Remo Caffaro)

Palazzo Vittone (foto di Remo Caffaro)

‘Munus. Art & Culture’ di Roma si è assicurata la gestione dei musei civici di Pinerolo (Archeologia e antropologia, Etnografico, Collezione d’arte e Scienze Naturali, oltre alla Casa del Senato) per i prossimi 5 anni. Il Comune le ha affidato l’incarico in via provvisoria la scorsa settimana e, a meno di ricorsi, diventerà definitivo nella seconda metà di gennaio.

‘Munus. Art & Culture’ si occupa di gestione dei beni culturali e dei servizi museali e di ideazione e organizzazione di mostre d’arte ed eventi culturali, rappresentazioni teatrali, congressi, spettacoli e concerti, inoltre svolge attività di comunicazione nel settore ed editoriali.

La società romana l’ha spuntata su altri 3 concorrenti, tra cui il Consorzio Vittone di Pinerolo, arrivato terzo, che è composto dalle associazioni che hanno guidato i musei cittadini fino alla nascita di un coordinamento: il Mupi (sistema musei di Pinerolo).

L’idea di fare un bando per la gestione ha fatto discutere e preoccupava il Consorzio Vittone, perché molti dei protagonisti del mondo culturale pinerolese temevano di perdere il lavoro speso in questi anni per allestire le varie collezioni in esposizione.

Quale sarà il futuro degli attuali curatori è ancora presto per dirlo: “Incontrerò in questi giorni la nuova società, dopo aver letto nel dettaglio la loro proposta e ci confronteremo sul nuovo modello di gestione e sul rapporto con il gestore uscente” anticipa l’assessore comunale alla Cultura Martino Laurenti. 

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium