/ Attualità

Attualità | 27 ottobre 2020, 15:06

Compromesso sui tigli dei giardini Tassone di Cumiana: non sono stati abbattuti, ma potati

Dopo le proteste, la decisione del sindaco di fare un esperimento e rivalutare la situazione tra un anno

La potatura di stamattina

La potatura di stamattina

Oggi doveva essere il giorno del taglio, ma alla fine nessun tiglio dei giardini pubblici Valter Tassone, in centro a Cumiana, è stato abbattuto. Dopo le proteste di ieri, stamattina c’è stato un presidio con una sessantina di persone, che si sono ritrovate alle 7 per difendere le loro amate piante. Il sindaco Roberto Costelli, dopo aver parlato con loro, ha optato per un compromesso e la situazione verrà rivalutata tra un anno.

«Volevamo tagliare non più di 6 piante perché c’è uno spazio dedicato al gioco libero, che è diventato inutilizzabile, il sole non filtra e l’erba è sparita, quindi ci sono terra e fango d’estate, mentre d’inverno ci sono foglie umide e scivolose – spiega Costelli –. Questi alberi sarebbero stati ampiamente sostituiti dalle piantumazioni di altri 12 previste nell’area adiacente al Palasport e al Centro Camusso».

Per diversi cumianesi, però, quei tigli sono un punto di riferimento, non solo per il riparo dal caldo che danno d’estate, ma anche per i colori che il fogliame assume soprattutto d’autunno, e sono amati da tanti bimbi. Le proteste sono iniziate ieri e stamattina c’è stato un vero presidio per difenderli.

«Dopo aver fatto un incontro ieri pomeriggio, stamattina sono di nuovo uscito a parlare con chi manifestava. Vista la loro posizione, mi sono confrontato con la ditta e abbiamo trovato un compromesso: nessun taglio, ma un’importante potatura, per far passare la luce – comunica Costelli –. Poi pianteremo dell’erba adatta per le zone ombrose e vedremo, fra un anno, se lo scopo che avevamo di rendere quell’area utile per il gioco libero, verrà raggiunta o meno».

Marco Bertello

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium