/ Attualità

Attualità | 26 settembre 2020, 10:00

La biblioteca di Torre Pellice fa decidere ai lettori quali libri acquistare

Il sondaggio servirà per destinare una parte del contributo di 5mila euro, assegnato dal Ministero

La biblioteca di Torre Pellice fa decidere ai lettori quali libri acquistare

La biblioteca civica “Carlo Levi” di Torre Pellice ha lanciato un sondaggio aperto a tutti per scegliere i prossimi libri da acquistare. Le risposte ai questionari orienteranno i rifornimenti di nuovi titoli in occasione dell’arrivo del contributo di 5.000,95 euro che l’ente si è aggiudicato grazie alle misure ministeriali di sostegno all’editoria libraria varate questa estate.

Alessandra Quaglia, responsabile della biblioteca, descrive lo scopo del sondaggio: «Vogliamo condividere le conoscenze con i lettori che possano aiutarci a scoprire nuovi editori, soprattutto nel settore della saggistica. Noi bibliotecari, infatti, ci teniamo in continuo aggiornamento ma non sempre riusciamo a intercettare tutte le novità soprattutto quando si tratta di aziende editoriali più piccole. Inoltre, una richiesta specifica di collaborazione è stata inviata agli insegnanti». Il modulo è compilabile a questo indirizzo, oppure recandosi direttamente in biblioteca, in via Roberto D’Azeglio 10.

«È possibile consigliare cinque libri e un argomento da approfondire in biblioteca – aggiunge Quaglia –, l’importante è che si verifichi che non siano già presenti sui nostri scaffali tramite il sito www.sbp.erasmo.it». Inoltre sarà possibile prenotare il libro in modo da poterlo leggere appena arrivato, come riconoscimento per chi ha collaborato al sondaggio.

Dell’intero contributo solo una parte – 1.500 euro –  verrà destinata alla lista dei libri composta con il sondaggio. La restante parte infatti servirà per il rifornimento pianificato dai bibliotecari in particolare di guide e libri sul turismo lento, di prossimità e in montagna, argomento in cui si sta specializzando la biblioteca: «Sono volumi spesso costosi per i cittadini, così spesso si ricorre al prestito per informarsi ugualmente prima della partenza».

Rispettando il requisito imposto dal decreto ministeriale gli acquisti verranno fatti in tre librerie della zona.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium