/ Attualità

Attualità | 17 novembre 2022, 10:57

Federalberghi e Fondazione Ordine Mauriziano 'lanciano' Stupinigi per farne un polo turistico d'eccellenza

Firmato l'accordo per promuovere la Palazzina di Caccia come meta da far conoscere ai visitatori. Tariffe scontate ai turisti e agli Associati Federalberghi, sviluppo di proposte turistiche integrate

palazzina di stupinigi

Federalberghi e Fondazione Ordine Mauriziano 'lanciano' Stupinigi come polo turistico d'eccellenza

Federalberghi Torino e la Fondazione Ordine Mauriziano, proprietaria della Palazzina di Caccia di Stupinigi, la residenza sabauda del Comune di Nichelino, hanno siglato un accordo di partnership e collaborazione finalizzata a promuovere e a incentivare le visite alla residenza sabauda.

Grazie all’intesa gli Associati e i turisti ospiti delle strutture associate a Federalberghi Torino potranno beneficiare, a fronte della presentazione di un voucher, di una tariffa ridotta per visitare il complesso settecentesco progettato da Filippo Juvarra. 

Obiettivo: far diventare la Palazzina polo turistico 

L’accordo mira a far conoscere ai turisti che visitano Torino la Palazzina di Caccia e ad avviare una collaborazione tra i due enti al fine di definire offerte turistiche integrate, gestire l’accomodation e l’incoming per eventi, ospiti e clienti, lavorare in sinergia per migliorare l’offerta turistica e mettere a disposizione il rispettivo know how per l’organizzazione di convegni e riunioni nonché di iniziative esperienziali per singoli e gruppi.  

Federalberghi Torino prosegue così nel suo percorso di dialogo con le principali istituzioni museali della città e della provincia, al fine di rilanciare il turismo e mettere a disposizione dei clienti un’esperienza turistica sempre più completa e soddisfacente. 

Borio: "Stupinigi patrimonio da valorizzare"

"La Palazzina di Caccia di Stupinigi è un patrimonio architettonico, storico e culturale di inestimabile valore, un gioiello che merita di essere valorizzato e promosso all’indirizzo dei turisti che visitano la nostra città e soggiornano nelle strutture turistico-ricettive affiliate alla nostra Associazione – dichiara Fabio Borio, presidente di Federalberghi Torino – siamo quindi particolarmente onorati di poter siglare questo accordo con la Fondazione Ordine Mauriziano che sancisce l’inizio di una collaborazione finalizzata a rilanciare il turismo nella nostra città, a promuovere le visite alla Palazzina e a proporre ai turisti un’offerta culturale completa"..  

Sviluppo di proposte turistiche integrate

Un po’ reggia e un po’ residenza di loisir alle porte di Torino, in perfetta direttrice con Piazza Castello, la Palazzina di Caccia di Stupinigi è un meraviglioso ed originale capolavoro barocco, Residenza sabauda per la caccia e le feste, è fra i complessi settecenteschi più straordinari in Europa: realizzata dall’”archistar” dell’epoca, Filippo Juvarra, tra il 1729 e il 1733, a cui seguirono ulteriori interventi e ampliamenti, è di proprietà della Fondazione Ordine Mauriziano.  

Un altro passo verso Stupinigi 2030

"Nell’ottica di un ampliamento della fruizione – spiega Marta Fusi, direttrice della Palazzina di Caccia di Stupinigi – la presidente della Fondazione Ordine Mauriziano Licia Mattioli, ha siglato l’accordo di partnership con Federalberghi Torino, la più importante organizzazione imprenditoriale del settore turistico-ricettivo in Italia. Dopo l’intensa flessione dei flussi turistici a causa della pandemia di Covid-19, siamo pronti ad accogliere i turisti in arrivo in città. L’offerta culturale della Palazzina di Caccia di Stupinigi non si limita a un percorso di visita nella pur straordinaria residenza, ma punta su una variegata proposta fatta di visite guidate esclusive in spazi mai aperti al pubblico, attività per famiglie, mostre temporanee ed eventi unici".

Un altro passo, insomma, verso il progetto Stupinigi 2030 per far diventare la Palazzina di Caccia la nuova Venaria.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium