/ Eventi

Eventi | 24 giugno 2022, 11:56

Camion storici in sfilata nel Pinerolese e nel Cuneese

Domani parte la due giorni del raduno a Pomaretto: attesi 58 mezzi

(Foto di Giulia Baratto)

(Foto di Giulia Baratto)

Camion storici protagonisti nel fine settimana a Pomaretto con il quarto raduno organizzato da Renzo Gaydou e dalla moglie Luciana Giai.

“Partendo da un obbligo dettato dal lavoro, i camion sono diventati la nostra passione, e così si va ai raduni, si conosce gente... Ed abbiamo deciso di portare in vallata il raduno di camion storici, mezzi che vanno dagli anni Quaranta agli anni Settanta del secolo scorso” rivela Giai.

La manifestazione è nata nel 2015 con cadenza biennale, la terza edizione si è svolta nel 2019, poi nel 2021 è saltata causa pandemia da Covid-19,“così è slittata a quest’anno e ne approfittiamo per festeggiare anche i quarantacinque anni di azienda” prosegue.

A questa edizione parteciperanno 58 mezzi, provenienti da varie zone d’Italia.

Domani, sabato 25, alle 8 del mattino i mezzi raggiungeranno gli impianti sportivi di Pomaretto dove procederanno all’iscrizione.

Alle 9 partiranno in sfilata verso Perosa Argentina, per poi proseguire in direzione Pinasca, Porte, San Secondo di Pinerolo, Bricherasio, Luserna San Giovanni, Bibiana fino a Bagnolo per un momento di sosta in piazza Giovanni Paire, dove si svolgerà aperitivo a cura della Porta di Valle Infernotto. Da lì la sfilata ripartirà verso Barge, Crocera di Barge, fino a Cavour dove i mezzi sosteranno in esposizione nell’area fieristica ‘Nanni Vignolo’. Alle 15 i camion ripartiranno, transitando da Garzigliana e Osasco per raggiungere Pinerolo dove è prevista l’esposizione in piazza Vittorio Veneto, fino alle 17 quando la sfilata farà ritorno agli impianti sportivi di Pomaretto dove, alle 20, è prevista cena con animazione di Celentino.

Nella giornata di domenica, l’esposizione proseguirà agli impianti sportivi di Pomaretto: “La novità di quest’ anno, sarà la presenza di due pin up vestite secondo la moda Anni Cinquanta, che daranno colore alla giornata di domenica – conclude Giai –. Tornare ad organizzare dopo la pandemia è stato bello, anche se faticoso, perché la burocrazia aumenta sempre, ma il sostegno del Comune ci ha aiutato”.

Tatiana Micaela Truffa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium