/ Salute

Salute | 23 settembre 2021, 18:48

20 mila vaccinati oggi. Il pre-report conferma il Piemonte in zona bianca

A 10.628 persone è stata somministrata la seconda dose, 2.153 hanno ricevuto la terza

vaccinazione anti covid

20 mila i vaccinati oggi. Il pre-report conferma il Piemonte in zona bianca

Sono 20.038 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 10.628 è stata somministrata la seconda dose, 2.153 hanno ricevuto la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1.905 i 12-15enni, 4.938 i 16-29enni, 3.054 i trentenni, 2.993 i quarantenni, 2.353 i cinquantenni, 883 i sessantenni, 383 i settantenni, 2.339 gli estremamente vulnerabili e 353 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 5.872.714 dosi, di cui 2.701.890 come seconde e 6.537come terze, corrispondenti all’86,9 di 6.759.180 finora disponibili in Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri perché comprende i nuovi caricamenti di Pfizer e Moderna.

DATI IN MIGLIORAMENTO: PIEMONTE RESTA IN ZONA BIANCA

Nella settimana 13-19 settembre, in Piemonte, il numero dei nuovi casi segnalati risulta stabile rispetto alla settimana precedente. La percentuale di positività dei tamponi scende dal 2% all’1% e anche l’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi si abbassa a 0.83 (era 0.91).

In calo anche il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva che passa dal 4% al 3%, mentre resta stabile al 3% quello dei posti letto ordinari.
Aumentano lievemente i focolai attivi, ma diminuisce il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note. Il valore dell’incidenza e il numero dei ricoveri ancora contenuti concorrono favorevolmente a mantenere la nostra regione in zona bianca.

La Direzione regionale dell'Assessorato alla Sanità ha comunicato ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei medici di medicina generale che la campagna di vaccinazione in atto negli studi dei medici proseguirà nei prossimi mesi con l'utilizzo dei vaccini a mRna Pfizer e Moderna, mentre il vaccino Astra Zeneca sarà utilizzato unicamente per i richiami.

I MEDICI DI MEDICINA GENERALE CON LA REGIONE PER LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE D'AUTUNNO

Il Piemonte ha siglato nel mese di gennaio di quest'anno un accordo integrativo con i medici di medicina generale per la vaccinazione, accordo che poi a luglio, primi in Italia, è stato ulteriormente integrato con la finalità di incrementare l'adesione alla vaccinazione della popolazione over 16, con particolare attenzione per gli over 60.

Proseguirà fino al 31 ottobre, ed eventualmente anche oltre, qualora fosse necessario, l'attività di counseling attivo agli assistiti che intendono ricevere maggiori informazioni sui vaccini, in modo da promuovere la scelta consapevole di vaccinarsi.

Attività che, unita all'estensione del certificato verde Covid per tutti i lavoratori, dovrebbe contribuire ad un forte aumento del numero di persone che si vaccinano. Attualmente in Piemonte sono circa 700.000 coloro che non hanno ancora aderito, dei quali 284.000 over 50 ( e di questi 160.000 sono over 60).

LA SODDISFAZIONE DI CIRIO E ICARDI

Per il presidente della Regione Alberto Cirio e per l'assessore alla Sanità Luigi Icardi è fondamentale proseguire con il grande sforzo che ha consentito di raggiungere ottimi risultati nella campagna di vaccinazione. Medici di medicina generale e farmacisti fin dall'inizio sono stati con la Regione in questa battaglia e lo saranno anche nei prossimi mesi e a loro va il ringraziamento più sincero per l'impegno costante.

DA OTTOBRE ATTIVO IN TUTTE LE FARMACIE IL SERVIZIO PRENOTAZIONE VISITE, PAGAMENTO TICKET E RITIRO REFERTI DI LABORATORIO

Per quanto riguarda le farmacie, anch'esse da mesi impegnate nell'attività di vaccinazione e nell'effettuazione dei test rapidi antigenici che da ieri sono a prezzo calmierato per tutti, dal 1° ottobre partirà il servizio di prenotazione delle visite ambulatoriali e delle prestazioni specialistiche, del pagamento dei ticket e del ritiro dei referti di laboratorio.

Saranno coinvolte tutte le 1.600 farmacie del Piemonte, aderenti a Federfarma ed Assofarm, in virtù dell'accordo sottoscritto il 10 agosto e recepito dalla Giunta regionale la scorsa settimana.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium