/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 09 agosto 2021, 09:59

La storia di ‘Partensa’, la Miss mucca di Pragelato

È Ettore, figlio della proprietaria dell’allevamento ‘La patuana’, ad averne evitato la vendita da piccola

La Miss Mucca di Pragelato Partensa con, da sinistra, Ettore e i suoi fratelli Edoardo ed Elisabetta

La mucca Partensa con, da sinistra, Ettore e i suoi fratelli Edoardo ed Elisabetta

Dalla Savoia a Faussimagna, frazione di Pragelato, con appresso le pecore, alla ricerca di terreni in cui farle pascolare: è questo il viaggio intrapreso nell’ormai lontano 1820 dalla famiglia Chabert, stabilitasi a Faussimagna con il proprio bestiame per generazioni, fino al 1968. “Poi è cominciata l’epoca del grande esodo dalla montagna verso la città” racconta Scilla Chabert, discendente della storica famiglia di pastori, e titolare dell’azienda agrituristica zootecnica ‘La patuana’, con sede in borgata Sala nel Comune di Giaveno.

“Nel 1999, abbiamo ripreso la tradizione della famiglia Chabert, e ogni estate portiamo in alpeggio le nostre mucche a Faussimagna” prosegue.

E per la terza volta, dopo le edizioni del 2001 e del 2002, lo scorso 11 luglio una delle loro mucche ha vinto l’edizione 2021 di “Miss Mucca”, il concorso di bellezza per le mucche in alpeggio a Pragelato. “Ha vinto Partensa, un nome tradizionale che diamo alle nostre mucche, ma lei, nata nel 2017, ha una storia dietro particolare, e la sua vittoria è stata motivo di grande soddisfazione in particolare per mio figlio Ettore, oggi quattordicenne – spiega Chabert – Quand’è nata era proprio bruttina, molto piccolina, ed avevamo pensato di venderla. Ma Ettore si è messo a piangere e non ha voluto saperne: Partensa è sua, come già sua era la mamma, Belaria”.

Così Partensa è rimasta in famiglia ed è cresciuta: “Ed effettivamente è diventata proprio bellina. Non tanto grande, ma ben fatta, e con caratteristici peli attorno alle orecchie, tanto da meritarsi il soprannome di peluche – sottolinea Chabert –. Quest’anno la rassegna si è svolta regolarmente, in presenza, ma inizialmente pensavamo di partecipare come l’anno scorso, solo con una fotografia, ed abbiamo pensato subito ad una foto di Partensa”.

Partensa è di razza Barà-Pustertaler, che si contraddistingue per una linea bianca sulla schiena, con macchie di color rosso fulvo ai lati, e talvolta anche sul muso (come è il caso proprio di Partensa) oppure nere: “Si tratta di una razza che ci teniamo particolarmente a tutelare e portare avanti, in quanto in via di estinzione – conclude Chabert – attualmente è diffusa fra le Valli di Susa, Chisone, Pellice e Sangone, ma è originaria del Trentino Alto Adige. Si tratta di una razza dalla duplice attitudine, da latte o da carne; ma prevalentemente, come nel nostro caso, è usata come mucca da latte, per la produzione di prodotti caseari, che poi rivendiamo al mercato”.

Tatiana Micaela Truffa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium