/ Cronaca

Cronaca | 01 ottobre 2020, 13:21

No Tav, Carc Torino: "Intossicazione mediatica, i nostri compagni meritano un encomio"

Dopo il ritrovamento del manifesto nei pressi del tribunale, due attivisti sono stati denunciati per minacce

No Tav, Carc Torino: "Intossicazione mediatica, i nostri compagni meritano un encomio"

"Denunciamo l’intossicazione mediatica e rispondiamo che i nostri compagni non meritano criminalizzazioni né sanzioni amministrative né procedimenti bensì un encomio". Così la sezione torinese del Partito dei Comitati d'appoggio alla Resistenza per il Comunismo, che attraverso un post su Facebook ha commentato il blitz organizzato ieri dalla questura, che ha portato alla denuncia di due militanti per il reato di minacce.

Un'operazione scattata dopo il ritrovamento, nei pressi del tribunale, di un manifesto riportante la scritta "La mafia del Tav siede in prefettura, questura e tribunale: smascheriamo i membri della cupola, accusiamo gli accusatori!" contenente le fotografie del prefetto Claudio Palomba, del questore Giuseppe De Matteis, del dirigente Digos Carlo Ambra, del procuratore generale Francesco Enrico Saluzzo, dei magistrati Nicoletta Quaglino e Manuela Pedrotta e del presidente del tribunale di sorveglianza di Torino Marco Viglino.

"Abbiamo appreso della diffusione di questo manifestino dai giornali che ne hanno parlato e pubblicato foto - spiegano dal Carc - ebbene, dovessero rivelarsi vere le accuse nei loro confronti, diciamo loro che hanno fatto bene a diffondere un manifestino che giustamente chiama in causa la mafia del Tav che siede in Prefettura, Tribunale e Questura, additando nomi, cognomi e volti di suoi esponenti che hanno ruolo cardine nella repressione che si accanisce contro il movimento No Tav. Che 10, 100, 1000 manifestini dello stesso tenore e tipo circolino. Che tutti sappiano chi sono gli esponenti delle autorità che in nome della legalità e della sicurezza imperversano contro il movimento No Tav".

Marco Panzarella

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium