/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 21 marzo 2020, 10:34

Il Coronavirus non ferma lo spaccio: la droga veniva consegnata in auto o in bicicletta

Un uomo è stato arrestato a Beinasco, mentre due fratelli sono stati denunciati a Leini

Il Coronavirus non ferma lo spaccio: la droga veniva consegnata in auto o in bicicletta

I carabinieri della stazione di Beinasco hanno arrestato un italiano di 51 anni, incensurato, perché trovato in possesso di 125 grammi di hashish. L’uomo è stato fermato a bordo della sua macchina e durante l’ispezione del mezzo i militari hanno trovato tre panetti di hashish. L’uomo è stato arrestato per detenzione di droga e collocato ai domiciliari e denunciato.

Avevano invece scelto la bicicletta per consegnare sostanze stupefacenti due fratelli di 17 e 24 anni che sono stati controllati a Leinì, dopo essere stati trovati senza motivo all'esterno della loro abitazione. Evidentemente erano in giro in attesa di clienti, visto che in tasca nascondevano 14 grammi di marijuana, due bilancini di precisione e 85 euro in contanti. Per loro è scattata la denuncia.

 

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium