/ Pinerolo

Che tempo fa

Cerca nel web

Pinerolo | 17 marzo 2020, 11:23

Rifiuti ingombranti: chiuse le ecoisole di Acea pinerolese fino a data da destinarsi

Nuove norme da seguire per la raccolta differenziata in questo periodo di emergenza sanitaria

Rifiuti ingombranti: chiuse le ecoisole di Acea pinerolese fino a data da destinarsi

Da oggi le ecoisole di Acea pinerolese industriale sono chiuse sino a data da destinarsi. La decisione dell’azienda va incontro alle norme del Decreto della presidenza del consiglio dei ministri dell’11 marzo che prevede la sospensione di qualsiasi attività non strettamente essenziale, evitando così il contatto tra utenti e personale delle ecoisole.

Parallelamente è sospesa la vendita al dettaglio del compost Florawiwa al Polo ecologico Acea, ma vengono comunque garantite le consegne alle aziende operanti nel settore agricole.

 

Norme raccolta differenziata

Acea richiama anche le norme dell’Istituto Superiore di Sanità per quanto riguarda la raccolta differenziata.  

Soggetti positivi al tampone o in quarantena obbligatoria

Si raccomanda, quindi che nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, sia interrotta la raccolta differenziata, ove in essere, e che tutti i rifiuti domestici, indipendentemente dalla loro natura e includendo fazzoletti, rotoli di carta, i teli monouso, mascherine e guanti, siano considerati indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti insieme. Per la raccolta dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza meccanica, possibilmente utilizzando un contenitore a pedale. Si raccomanda di: chiudere adeguatamente i sacchi utilizzando guanti mono uso; non schiacciare e comprimere i sacchi con le mani; evitare l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti di rifiuti; smaltire il rifiuto dalla propria abitazione quotidianamente con le procedure in vigore sul territorio (farli gettare negli appositi cassonetti di strada). 

Soggetti non positivi e non in quarantena obbligatoria

Per le abitazioni in cui non sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, si raccomanda di mantenere le procedure in vigore nel territorio di appartenenza, non interrompendo la raccolta differenziata. A scopo cautelativo fazzoletti o rotoli di carta, mascherine e guanti eventualmente utilizzati, dovranno essere smaltiti nei rifiuti indifferenziati. Inoltre dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro o in numero maggiore in dipendenza della resistenza meccanica dei sacchetti. Si raccomanda di chiudere adeguatamente i sacchetti, utilizzando guanti monouso, senza comprimerli, utilizzando legacci o nastro adesivo e di smaltirli come da procedure già in vigore (gettarli negli appositi cassonetti di strada).

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium