Attualità - 11 gennaio 2022, 13:27

Luserna San Giovanni appiana il debito della piscina, accumulato per le continue chiusure

Il Comune ha destinato 42.000 euro per far fronte alle spese e ai mancati incassi registrati a causa della pandemia

La piscina di Luserna San Giovanni

La piscina di Luserna San Giovanni

Con 42.000 euro il Comune di Luserna San Giovanni appiana i debiti della piscina comunale accumulati a causa dei periodi di chiusura a causa dell’emergenza pandemica. La Due Valli Libertas, associazione che gestisce l’impianto sportivo, fermo da settembre a novembre dello scorso anno per il rifacimento del tetto, aveva già lanciato l’allarme sull’aumento dei costi e la diminuzione degli incassi in occasione della riapertura a giugno 2020.

“Abbiamo accolto la richiesta di aiuto dell’associazione per far fronte delle spese e ai mancati incassi registrati a causa della pandemia, destinandogli 42.000 euro dell’avanzo vincolato derivante dal fondo Covid” dichiara il sindaco di Luserna San Giovanni Duilio Canale. Di questi soldi 22.000 euro vanno a copertura parziale della quota gestore per l’anno 2020 e 20.000 euro per il 2021. “In sostanza, con questo stanziamento annulliamo il debito che la piscina ha maturato negli scorsi due anni nei confronti del Comune per il pagamento dei canoni di gestione” spiega Canale.

L’Amministrazione comunale sta mettendo in cantiere anche gli interventi per risistemare bagni e spogliatoi della struttura, che da anni necessitano una ristrutturazione: “Puntiamo ad approvare il progetto entro maggio o giugno” annuncia Canale.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU