/ Salute

Salute | 01 settembre 2023, 13:15

Liste d'attesa in Piemonte, Icardi: "Inferiori al 2018"

L'assessore regionale: "Non siamo ancora soddisfatti, ma lavoriamo sulle professioni sanitarie"

foto di archivio

Liste d'attesa in Piemonte, Icardi: "Inferiori al 2018"

Settembre è spesso sinonimo di controlli medici. Passata l'estate infatti sono molti coloro che si apprestano a prenotare una visita. In Piemonte, così come in moltissime altre regioni d'Italia, c'è il problema delle liste d'attesa. Pazienti che, quando chiamano al telefono il Cup o aprono il sito sanitario piemontese per fissare ad esempio una colonscopia o mammografia, si trovano davanti a mesi se non anni prima di avere l'appuntamento. 

Icardi: "Liste inferiori al 2018" 

"Abbiamo - ha commentato l'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi, interpellato sul tema a margine di una conferenza stampa - una commissione dedicata. Stiamo facendo il massimo sforzo per ridurre le liste d'attesa e lavorando a 360°".

"Oggi abbiamo - ha precisato l'esponente della giunta Cirio - su quelle indicate dal Ministero, delle liste inferiori a quelle che c'erano nel 2018" . 

"Non siamo ancora soddisfatti"

"È un problema nazionale e di tutte le regioni, acuito dall'emergenza Covid, a cui stiamo cercando di porre rimedio. Non siamo ancora soddisfatti, nel senso che il problema non è ancora risolto, ma lavoriamo anche sulle professioni sanitarie. Sulla possibilità per i nostri tecnici ed infermieri di fare delle cose, in modo da snellire i percorsi" ha concluso Icardi.

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium