/ Attualità

Attualità | 10 gennaio 2021, 13:40

Danni economici per il mondo dello sci, la viceministra Castelli: "Dobbiamo correre, parlamento approvi scostamento di bilancio"

La vice al MEF: "Adesso si deve accelerare e dobbiamo chiudere entro fine mese, per dare un nuovo sostegno alle imprese"

laura castelli

La viceministra dell'Economia e Finanza Laura Castelli

Chiede l'approvazione immediata dello scostamento di bilancio al Parlamento la viceministra dell'Economia e Finanza Laura Castelli. Anche per favorire la ripartenza del mondo sci, gravemente colpito dalle restrizioni anti contagio. Lo fa sapere la stessa Castelli in una nota diffusa a mezzo stampa.

 “Continuo, ogni giorno, a leggere i molti messaggi che mi arrivano, dai gestori degli impianti di sci e dai suoi insegnanti, da imprese che non sono riuscite a pagare alcune tasse o hanno una mole di cartelle che vorrebbero mettere a posto con il Fisco, o da parte di tante attività che, nel 2020, hanno perso davvero tanto e non hanno ricevuto ristori, perché come Stato non li abbiamo fatti chiudere. - scrive Castelli - Ricevo anche telefonate da Sindaci, che devono chiudere i conti e vogliono continuare a garantire tutti i servizi pubblici essenziali. A tutti loro dobbiamo dare ulteriori risposte, ora. E per farlo è necessario che il Parlamento approvi quanto prima un nuovo scostamento di bilancio. Adesso si deve accelerare e dobbiamo chiudere entro fine mese, per dare un nuovo sostegno alle imprese."

"È nostro dovere di eletti - conclude Castelli - pensare solo a dare risposte al Paese, senza perdere tempo in pseudo crisi che nessuno comprende. Dobbiamo correre. Senza sacrificare dialogo e confronto, necessari per individuare le opportune convergenze, sia al Governo che in Parlamento”.

Intanto anche l'Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea leva alta la voce in risposta alle future restrizioni annunciate dal governo, ammettendo che "la sbandierata riapertura degli impianti di risalita per il prossimo 18 gennaio appartiene più al mondo degli auspici che non a quello della realtà". A parlare è Giorgio Merlo, sindaco di Pragelato, che chiede di "intervenire con rapidità per definire la cifra dei potenziali ristori, individuando le categorie interessate e delle tempistiche certe".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium