/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 24 luglio 2020, 08:56

I sentieri collinari di Torino raccolti in una mappa aggiornata per i turisti in transito

In distribuzioni in questi giorni presso gli uffici informazione e accoglienza del centro, ma anche a Settimo, Caselle, Ivrea e Pinerolo

I sentieri collinari di Torino raccolti in una mappa aggiornata per i turisti in transito

Un percorso escursionistico su un tracciato circolare lungo 34 km, che attraversa parchi naturali, giardini e boschi, costeggiando meraviglie architettoniche come Villa della Regina, Vigna Borbonese e la Basilica di Superga, per toccare i 700 metri e ridiscendere infine verso il Po. E' il suggestivo Anello Verde che attornia la città di Torino, reticolo naturalistico di sentieri collinari e fluviali - suddiviso idealmente in sei percorsi - da sempre meta prediletta per tutti gli amanti del trekking o delle pedalate in mezzo alla natura, ma senza allontanarsi troppo dal sito urbano. 

Un patrimonio che rientra tra i simboli della varietà paesaggistica sabauda - a meno di 2 km dal centro -, racchiuso in una nuova mappa aggiornata con depliant illustrativo, ora in distribuzione presso gli uffici di Turismo Torino e provincia in piazza Castello angolo via Garibaldi e piazza Carlo Felice, oltre ai punti vendita Eataly. Reperibile anche a Ivrea, all’aeroporto di Caselle, a Pinerolo e Settimo. 

Uno strumento utilissimo per tutti i visitatori in arrivo da fuori, ma anche per i residenti che vogliano riscoprire le ricchezze naturalistiche del proprio territorio. Grazie a una legenda chiara e semplice, sulla cartina sono ben identificate le strade provinciali e statali, sterrate o asfaltate, così come i collegamenti tra i vari percorsi, i confini comunali, le zone dedicate al campeggio e le attrazioni monumentali o vitivinicole. Si parte così da Lungo Po Antonelli, per arrivare ai parchi Europa e Leopardi, e, ancora, San Vito, Villa Genero e Ottolenghi, per citare solo alcuni riferimenti. 

Grazie al Coordinamento Sentieri della Collina Torinese, raggruppamento di associazioni costituitosi nel 1997 sotto l'egida dell'allora Provincia, con capofila Pro Natura, i percorsi indicati, negli anni, sono stati resi nuovamente fruibili. Un'operazione incentivata, negli ultimi tempi, anche all'interno della stessa Circoscrizione 8, territorio che contiene una buona parte di quelle mete escursionistiche. 

I sentieri collinari sono una risorsa unica della città di Torino che è importante valorizzare sia nell'ottica della promozione turistica, sia per una maggiore frequentazione da parte dei cittadini torinesi - dichiara la capogruppo del Movimento 5 Stelle Raffaella Pasquali, che aveva presentato un ultimo atto consiliare sul tema proprio lo scorso gennaio -. Il nostro gruppo ha fortemente creduto in questo patrimonio cittadino e ha chiesto alla città di attivarsi in tal senso, interloquendo anche con l'assessorato al commercio e turismo. Siamo contenti di questa nuova edizione del depliant sui sentieri collinari, che ci ripaga degli sforzi fatti”. 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium