/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 28 ottobre 2019, 17:40

Poste Italiane investe sui piccoli Comuni torinesi: tutti gli interventi eseguiti e gli impegni presi

Dalle installazioni di nuovi postamat all'abbattimento di barriere architettoniche, passando per il portalettere a domicilio. Nessun edificio postale è stato chiuso

Poste Italiane investe sui piccoli Comuni torinesi: tutti gli interventi eseguiti e gli impegni presi

Le Poste Italiane vicine ai piccoli Comuni. In realtà minori, nei paesi formati da piccoli agglomerati urbani, un ufficio postale non è un semplice presidio erogatore di un servizio, ma un vero e proprio punto di riferimento per la comunità.

E' per questo motivo, per "non lasciare indietro nessuno", che la seconda edizione dell'evento "Sindaci d'Italia" ha permesso ai vertici di Poste Italiane di presentare a oltre 4.000 sindaci e ai ministri del Governo Conte quanto fatto nell'ultimo anno.

In provincia di Torino, per esempio, sono stati installati 19 nuovi ATM Postamat. Nei piccoli comuni torinesi sono stati inoltre attivati 21 servizi di portalettere a domicilio, mentre sono ben 235 gli uffici postali con wi-fi gratuito. Per quanto riguarda i nuovi kit di videosorveglianza, sono 250 gli uffici dotati del nuovo sistema. Capitolo barriere architettoniche: in provincia di Torino sono 24 le barriere abbattute. Spicca poi il dato delle 127 nuove cassette rosse installate e il rafforzamento di 2 uffici postali in località turistiche.

"Poste Italiane - ha detto l'AD Matteo Del Fante - ha realizzato gli impegni assunti nel 2018 con i piccoli Comuni grazie alla dedizione delle persone che lavorano in azienda e alla proficua collaborazione instaurata con il territorio e con le istituzioni locali".

"E' giunto il momento di compiere una nuova tappa, arricchendo le iniziative realizzate" ha spiegato Del Fante, che ha illustrato gli obiettivi del nuovo piano di Poste Italiane per i piccoli Comuni: l'avvio del programma di edizione finanziaria e digitale, POS gratuiti ai Comuni per il pagamento digitale, l'uso di mezzi "Green" per il recapito della posta, l'istallazione di Locker nei comuni privi di uffici postali, l'installazione di cassette smart a tecnologia digitale, l'attivazione di servizi di informazione per i cittadini e la realizzazione di nuovi eventi filatelici per meglio valorizzare le tradizioni e le realtà del territorio. Un impegno concreto per i piccoli Comuni.

"Siamo uno strumento di aggregazione" ha affermato con orgoglio Del Fante, che ha ribadito la volontà dell'azienda di non chiudere alcun ufficio postale nel territorio.

Andrea Parisotto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium