/ Pinerolo

Che tempo fa

Cerca nel web

Pinerolo | 03 dicembre 2019, 16:30

Cavour, “Racconti di vita” a Villa dei Tigli

Giornata dedicata alle esperienze di vita vissuta degli anziani ospiti della struttura

Alcune innagini della giornata

Alcune innagini della giornata

Sabato scorso 30 novembre, nel salone polivalente della Residenza per anziani Villa dei Tigli, sita a Cavour (TO), ha avuto luogo la pima edizione del concorso “Racconti di vita”.

L’idea di promuovere una giornata dedicata alle esperienze degli ospiti è nata durante l’estate in sede di riunione d’équipe multidisciplinare; molti ospiti desideravano raccontare la loro vita, il loro passato, le emozioni e racconti di povertà e difficoltà ad arrivare a fine mese, l’orrore della guerra e il ritorno a casa dopo diversi anni, ma anche momenti di allegria e di amicizia ed amore per la famiglia, viaggi alla scoperta di tradizioni e culture diverse dalla nostra…così le animatrici, coordinate dalla psicologa, dott.ssa Benedetto Federica, hanno cominciato a raccogliere i “racconti di vita”.

Non potendo leggere tutte le esperienze, l’équipe ne ha selezionate 20 che meglio hanno descritto stati d’animo e ricordi personali, alcuni felici, altri meno, ma tutti capaci di riportare un “pezzo di vita”, e così, è giunto il giorno tanto atteso per poter esporre al pubblico i racconti.

Gli ospiti erano emozionati, i famigliari commossi nell’udire la voce della sig.ra Luisa che scandiva le parole dei vari testi mentre un grazioso sottofondo musicale a cura del professor Mattia Sismonda al violino e del prof. Elio Ricca al pianoforte dell’Istituto Musicale di Venasca, Valle Varaita risuonava nel salone e sulla parete veniva proiettata la copertina ed il titolo del racconto

La giuria, presieduta dal dottor Gianaria Gianpiero, coadiuvata da altri due membri, si è trovata di fronte ad un compito assi arduo, tutti i racconti erano straordinari  ma occorreva sceglierne tre che avessero un qualcosa in più ed è così che al primo posto si è classificato  “Il colore della musica” del signor Bruno che ha espresso come la musica e la rappresentazione artistica lo avessero influenzato per l’intera esistenza e lo accompagnano ancora oggi durante la quotidianità; al secondo posto “Una poltrona per due” della signora Graziella M. , una semplice poltrona alla quale è legato il ricordo di una vita e di un affetto profondo; al terzo posto “Le escursioni fuori programma” della sig.ra Romana B. che racconta le piacevoli passeggiate nel parco di Villa dei Tigli circondata dal canto degli uccellini e dal sopraggiungere di alcuni animaletti.

I tre vincitori hanno ricevuto come riconoscimento direttamente dalle mani del presidente della giuria, Gianaria Gianpiero, e dal sindaco del comune di Cavour, Sergio Paschetta, il trofeo del concorso, mentre a tutti gli autori è stato consegnato l’attestato di partecipazione, in segno di ricordo per la giornata commovente e ricca di emozioni.

Questi racconti sono stati rilegati in un libro in cui le pagine rimarranno sempre aperte per poter arricchirlo con nuove esperienze di vita e per organizzare così una seconda edizione del concorso.

Il direttore ha voluto ringraziare calorosamente tutti i presenti, oltre ai famigliari ed amici degli autori dei racconti, anche il sindaco Paschetta, l’assessore della terza età e dei servizi sociali del comune di Cavour, la signora Lucia Camissassi e la dottoressa Eliana Ferrari dell’ASL TO3. La presenza dei membri del comune nelle attività organizzate all’interno della Residenza rendono gli ospiti parte attiva alla popolazione e protagonisti nello trasmettere informazioni passate e vissuti che spesso vengono tralasciati, ma che lasciano un segno indelebile nella storia e influiscono nel presente.

L’équipe di Villa dei Tigli è continuamente pronta a promuovere attività che non sono solo finalizzate a sé stesse, ma coinvolgono i caregiver, i comuni, gli enti pubblici… ponendo sempre l’ospite in primo piano.

Nel mese di gennaio riprenderà il percorso “Raggio di sole”, iniziato nel 2017 che prevede una serie d’incontri tra ospiti, caregiver e figure professionali, si tratterà del Parkinson, Alzheimer, demenza senile, decadimento psicologico… in cui interverranno neurologi, terapisti della riabilitazione, psicologi. Questi incontri non saranno riservati ai soli ospiti e famigliari di Villa dei Tigli, ma saranno aperti al pubblico perché la senilità non riguarda solo una cerchia ristretta, ma coinvolge purtroppo tutti.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium