/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 22 novembre 2019, 16:18

Risolto il mistero della puzza a Cercenasco: era uno scarico abusivo di un impianto a biogas

Le Giacche Verdi hanno risalito un canale, trovando una situazione sospetta. L’intervento dell’Arpa ha accertato la violazione ed è partita la denuncia in Procura.

Risolto il mistero della puzza a Cercenasco: era uno scarico abusivo di un impianto a biogas

«Il sindaco di Cercenasco ci aveva parlato di questo problema e domenica 10 novembre abbiamo sentito anche noi una forte puzza vicino alla nostra sede in via Torino 23». Alcuni componenti dell’associazione Giacche Verdi hanno notato della schiuma nel canale che passa lì vicino e hanno deciso di risalire alla causa, seguendo a ritroso il corso d’acqua.

«Ci siamo imbattuti in uno scarico sospetto, di un impianto a biogas, e abbiamo chiesto l’intervento immediato dei tecnici dell’Arpa».

L’Arpa ha fatto un prelievo dello scarico ed è tornata due giorni dopo per un secondo sopralluogo, dove ha riscontrato delle irregolarità e ha prescritto alla proprietà della struttura di sanarle entro 150 giorni. Intanto andrà rimossa la tubazione di troppopieno, che attualmente scarica nel canale del mulino, oppure andrà autorizzata dalla Città metropolitana, perché è abusiva. Inoltre dovrà essere realizzato un sistema di raccolta delle acque di dilavamento delle zone dove sono stoccati i liquami, perché il colaticcio finisce nello scarico.

L’Arpa ha anche inoltrato notizia di reato alla Procura di Torino che farà le sue indagini. Il problema dell’odore acre e della puzza è da tempo all’attenzione del sindaco Teresa Rubiano: «Avevamo anche chiamato l’Arpa in passato, ma non eravamo riusciti a trovare la causa». Un privato cittadino aveva fatto anche un esposto per la moria di pesci nel canale.
I risultati delle analisi del campione di acqua di scolo escludono la presenza di metalli inquinanti, ma accertano quella di nitrati di origine agricola.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium