/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 15 ottobre 2019, 14:38

Da Borsellino a Cristina: 15 volti dell’antimafia al Castello di Miradolo

Inaugurata la mostra dei ragazzi del Liceo Artistico di Pinerolo con l’associazione Ok Parliamone

Da Borsellino a Cristina: 15 volti dell’antimafia al Castello di Miradolo

Ci sono i giudici simbolo della lotta antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma anche personaggi come il giornalista Cosimo Cristina ammazzato da Cosa nostra nel 1960 a soli 25 anni.

Domenica l’associazione Ok Parliamone ha alzato il velo sulla mostra “Io (non) ritratto” al Castello di Miradolo, un’iniziativa portata avanti con i ragazzi che lo scorso anno frequentavano la quarta A Arti figurative del Liceo Artistico di Pinerolo, che fa capo all’Istituto per geometri Buniva.

Ai ragazzi. All’interno di un progetto didattico, è stato richiesto di rappresentare cos’era per loro l’antimafia e gli alunni hanno risposto con quindici volti.

Oltre a Cristina, Falcone e Borsellino, ci sono il giornalista Giuseppe “Peppino” Impastato, il magistrato Rocco Chinnici, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, lo scrittore e giornalista Giuseppe Fava, il presidente della regione Sicilia Piersanti Mattarella (fratello dell’attuale presidente della Repubblica), il giornalista Giancarlo Siani, il magistrato Antonino Caponnetto, il giornalista Mario Francese e la testimone di giustizia Rita Atria.

Tra i personaggi ancora in vita ci sono lo scrittore Roberto Saviano, il pm Antonino Di Matteo e il registra Pierfrancesco Diliberto, meglio note come “Pif”.

I loro ritratti sono realizzati in versione simil poster e sono accompagnati dalla rappresentazione delle Stragi di Capaci, dove morì Falcone, e via D’Amelio, dove morì Borsellino.

Per visitare la mostra al Castello di Miradolo di San Secondo di Pinerolo, in via Cardonata 2, bisogna prenotare la visita guidata, con audioguida e voce in diretta, a okparliamonebiglietti@gmail.com o al 331 8966191 o ancora al 345 0163332. La mostra è aperta da oggi a giovedì 17, dalle 17 alle 20,30; sabato 19 dalle 9 alle 11,30 e domenica 20 dalle 10 alle 17,30. Sabato, nel pomeriggio, alle 17,30, si terrà anche la presentazione del libro di Luigi Leonardi “La paura non perdona”.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium